OLC - CID
Italian Championship Distance 2010 Updated version March 15, 2010



Advice These CID rules in English are the base for the working of the OLC team with the FIVV and also for the competitors. Italian Version (afterwards) only for information


1. OLC-CID (Italian Championship of Distance) 2009

The Aero Club of Italy announces the Italian Championship Distance and entrusts the organization to FIVV.
For the formation of classifications and the cataloging of the flights using the web FIVV and OLC Online Contest.
The official rules of the competition is published on the website of FIVV.


2. PURPOSE

Italian Championship Distance is intended to designate the best Italian pilots away in different classes and categories, and to promote and increase the gliding distance.
The league is broken down in the rankings XC - National XC CID - CID Promotion, in the various classes specified below.


3. ORGANIGRAMMA OF COMPETITION

The Competition Director is Mr. Gianni Spreafico.
The Competition Director shall verify the registration prior to entry of competitors and the requirements for participation in the competition.
Scoring and rating of flights is performed by the OLC.


4. FLIGHTS APPLY

The score OLC – CID. All flights starting point on the Italian territory between March 15 and September 15, 2010.
Each competitor may participate in the same category or class or different classes of competition.


5. PARTICIPANTS

Pilots of Italian nationality, and foreign pilots are resident in Italy and associated with an Aero Club or an Italian Gliding Association.


6. REGISTRATION
  1. To participate in the Italian Distance Championship - OLC every pilot must send to the Entry Form, duly completed stating: a) name, b) Tel. number, c) your e-mail, d) types of glider used (up to a maximum of three with specification of all possible configurations wingspan), e) category (promotion or national), f) club membership and telephone, g) FAI card number valid for 2010 h) a statement of payment of compulsory insurance, i) declaration of payment of registration fee of € 50.00 for the only competitors not member of the FIVV.
  2. The application form must be sent by email to olc-cid@fivv.org not later than February 28, 2010. Registrations are not accepted after this deadline.
    The inscription implies the unconditional acceptance of this Regulation and the capture of knowledge of standards and information contained therein.
  3. The registration fee is of € 50.00, is free for members of the FIVV only. The FIVV OLC assumes the payment of the share of each competitor. Pilots not associated with FIVV to arrange payment of registration fee of € 50.00 simultaneously sending registration form by bank transfer on account of FIVV: Barclays - based in Bergamo, ABI: 03051 CAB: 11103, Account No: 30340049, IBAN code: IT98 D030 5111 1030 0003 0340 049

7. Classes and categories
  1. The OLC - IDC provides the following classes:
    National Category - Class Club for pilots belonging to the "national class distance pilots" who use gliders and two-seater glider with handicap up to 1.07;
    National Category - Class 15 meters for pilots belonging to the "national distance category pilots" that use gliders with a wingspan of 15 m and handicap greater than 1.07;
    National Category - Open Class: for pilots belonging to the "national class distance pilots" who use gliders and two-seater glider wingspan greater than 15 m and handicap greater than 1.07 or higher;
    Promotion Category - Class one: for pilots belonging to the "national promotion category pilots" who use gliders and two-seat gliders of any wingspan.
  2. All classes are at handicap. The list of handicaps is contained in the annex to that is an integral part of this Regulation.
  3. The Declaration of sending e-flight, the pilot must declare the class of sailplane in accordance with the list in the attached B annex is an integral part of this Regulation.
  4. For the Promotion category CID tandem glider flights are permitted only if made with only the pilot on board.
  5. In the category OLC - National CID tandem gliders are allowed with two pilots aboard the same category "national pilots" In this case the flight can be held solely responsible for the flight that the pilot is considered to be the pilot occupying the front seat or the steering to the left.
  6. The list of national pilot Flight Distance for 2010 is the Annex C hereto.

8. INDIVIDUAL SCORE
  1. Each pilot may record any number of flights in each class. The ranking of each class is compiled based on the sum of the scores of the three best flights of each pilot. Also apply flights carried away as evidence for signs FAI for records, and those made during speed events.
  2. The pilot Italian national winner in each class or category will be named Italian Champion Distance for its class or category. In case of a tie between two or more candidates, the winner is the rider who has achieved the best score of accredited flight.
  3. The license will not be awarded if the relevant class has had a minimum of ten competitors with a score over 300 points.

9. CATEGORY PROMOTION TO NATIONAL PILOTS FLIGHT OF DISTANCE

The first seven competitors in the category CID Promotion that have obtained at least 1000 points are promoted in the category National CID for the following year.


10. CLASSIFICATION OF CLUB
  1. A particular classification is drawn up Club, which provides recognition for the first three best national club. The ranking is defined as the sum of points obtained in all the flights provided by individual pilots without distinction of class or category, regardless of point of departure, provided that is on the Italian territory.
  2. The entry to the competition by a single pilot automatically lead to membership of the club.

11. DOCUMENTATION
  1. For documentation of the flights reported GNSS flight recorders must be used in IGC format, only approved IGC (green dot-V in the info window). A current list of approved GNSS flight recorders dall'IGC is available on ICG http://www.fai.org/gliding/gnss/
  2. For documentation of flights free flight recorders can be used to generate files with an IGC approved software dall'OLC (V-dot in the blue box of info). The list of approved software dall'OLC for these recorders are available at http://www2.onlinecontest.org/validate.php.
  3. In all classes are permitted provided sailplanes equipped with a IGC approved GNSS flight recorder (V-dot green) to show that the engine has not been activated during free flight (Engine Noise Level ENL). And 'strictly forbidden to make statements on several different logger for a single flight.

12. SCORES AND EVALUATION OF FLIGHTS
  1. Free Flights If the pilot has not previously declare any task on the flight recorder, or when the flight did not respect the declaration on the flight recorder, that flights are considered as "free flight" from OLC system with the function optimization "FAI flight 3 turning points. "
    Each Km is assigned one point flown.
    The entire flight, from the point of departure to arrival point must be made in free flight without any means of propulsion. The flight will be counted from the starting point counting to the end point counting. The starting point count is the beginning of the flight without tow or engine, the end point count is the end of the flight without engine. The starting point, all the turn and the end point should be recorded as actual registred points (fixes) in the GPS trace of flight. The distance is calculated by the system counted OLC.
  2. declared Flights
    1. Scoring
      Where the pilot has regularly made the flight declared on the flight recorder, the score will be assigned as follows:
      1) flight to three turning points (= four segments; name BUTTERFLY): 1.2 points per km flown;
      (Flight on a route from a starting point around said three-point turn declared an end point for. The turning point must be at least 10km between them, and may be used only once) 2) flight to a turning point (= two segments; name SPEZZATA): 1.2 points per km flown;
      (Flight path from a starting point ending on a finish point coincident with the starting point and one place to turn declared)
      3) flight triangle (= three segments; name simple triangle): 1.4 points for each kilometer flown;
      (Flight over a closed path around three-point turn declared independent from the position of the point of departure / arrival. The official distance is the sum of the legs of the triangle formed by the turning points. In the case of starting along one leg of the triangle end point must coincide with the point of departure, the two fix of a valid departure and arrival must be within each other less than 1000 meters apart)
      4) flying round trip (two segments = name GO & RETURN): 1.4 points for each kilometer flown;
      (Flight path enclosed by a starting point to end point and a declared turning point . The two fix valid departure and arrival must be within each other less than 1000 meters)
      5) flight FAI triangle (name = three segments TRIANGLE FAI): 1.5 points per km driven;
      (Flight over a closed path around three-point turn declared independent from the position of the point of departure / arrival. The shortest leg should be at least 28% of the total distance or, if the total distance is less than 750 km, the shortest leg must be at least 25% and the longest leg of up to 45% of the total distance. If starting along one leg of the triangle's point of arrival must coincide with the starting point: the two fixes valid departure and arrival must be within each other less than 1000 meters)
      6) flight in a straight line with declared (GOAL name = one segment): 1.6 points per km driven;
      (Flight from a starting point declared to a goal point declared without turning points).
      In case the score of a regular flight and declared completed is less than what would be obtained with the 'free flight optimization "will in any case assigned to the competitor the most favorable scoring”.
    2. Declaration
      The Declaration, when made, shall include: departure point, turning points, arrival. The absence of one of these points in the declaration by Logger will be considered of the flight as "free."
    3. Viewing Area
      For observation zone (ZO) means the airspace in which a glider must enter to verify that a navigational point was reached.
      For each flight can only use one type of observation zone (ZO).
      The shape of the observation area can be either:
      a) a 90 degree field of infinite extent with its apex at the point of departure (leaving the field is symmetrical and opposite to the side of arrival, the turning point is symmetrical to the bisector and the opposite side of approach and departure turning point for the arrival is symmetrical and opposite to the side of approach);
      b) a cylinder of 0.5 km radius centered on the point of navigation.
      In the case of the pylons with ZO cylinder type, the valid distance of each side will be reduced to 0.5 km per ZO intersected by that side.
      The OLC system does not recognize the starting line normally used in speed events. Consequently, if the flight declared the starting line, the system interprets as a free flight, missing a good start.
  3. Flights declared and not completed

    Flights declared but not completed, only relatively sides regularly achieved with the following points are counted per km flown:

    1) flight in three turning points (= four segments; BUTTERFLY) 1. 1.1 points per km for only legs completed;
    2) flight on a turning point (= two segments, spezzata): 1. 1.1 points per km for only legs completed;
    3) flight delta (= three segments; simple triangle): 1. 1.2 points per km for only legs completed;
    4) round-trip flight (= two segments; go & return): 1. 1.3 points per km for only legs completed;
    5) flight FAI triangle (= three segments; Triangle FAI): 1. 1.4 points per km for only sides completed;
    6) flight in a straight line with goal (= segment; Goal): 1. 1.0 points / miles.

    The remainder of the flight is counted with a score of 1.0 points per km until passing the last pylon farthest point reached even if it does not coincide with the landing point or ignition engine.
    In case the score assigned to a flight declared only partially completed and is less than that attributable to the optimization free flight will be scored as more favorable.

  4. Handicap
    The score of each flight is calculated by dividing the resulting points km flown by glider used for disability related. Points are rounded to the higher whole number.

13. PENALTY FOR EXCESS OF QUOTA

If the positive difference between the altitude of departure and arrival is greater than 1000 meters, the distance is valid flown about 100 times the difference of altitude.
For the calculation of such penalties are used:

  1. for the altitude of departure, the difference of tow release or the altitude of the lowest point in starting zone
  2. the proportion of arrival, the landing or the highest altitudein the zone of arrival. In any case we adopt the method most favorable to the competitor.

14. CLASSIFICATION OF FLIGHTS
  1. The flight declaration file shall be sent only via Internet at dell'OLC http://www.onlinecontest.org .
  2. The statement must be submitted by 24:00 hours local time on Tuesday next point of arrival of the flight.
  3. The IGC file must be submitted as part of statement of flight. Submitting the declaration, the entrant certifies that the flight took place as stated.
  4. On the declaration of flight, the pilot must indicate the class of your sailplane and check the exact handicap according to the classification in the attached B and A annex. The category of the pilot is taken automatically by the system depending on the national list of pilots away in the annex C.

15. DELIVER SPORTS COMMISSION

Distance of the Italian Championship takes place under the supervision of the Sports Committee Operating composed by Maro Malnati, Danilo Spelta and Giorgio Ballarati. President of CSO is Mr. Marco Malnati.
The CSO should solve any dispute concerning the interpretation and application of the National Sporting Regulations and Rules of the competition, taking the decisions, take the necessary decisions on cases not specifically covered by these regulations, take any decisions at first instance claims.


16. COMPLAINTS
  1. In the case of incorrect allocation of points by the OLC system to published flight, the competitor must send a direct e-mail in English to olc-cid@fivv.org address, which specifies the problem identified and requires a correction.
  2. The deadline for submission of a formal complaint under Article. 1.16 expiring on the fifteenth day following the date of execution of its flight in question. After this time the score assigned by the system on the fly OLC issued shall become final unless the detection of any irregularities committed by the pilot of Article. 17.

17. VALIDATION - PENALTIES - COMPLAINTS
  1. is not required to validate the flight certification of sports courts.
  2. However, the DRG reserves the right to verify the sample, including through the use of sports judges or witnesses, the regularity of flights reported.
  3. Any false statements or double flight will be sanctioned by the DRG with the cancellation, and for more serious cases or for cases of recurrence of the irregularity, with disqualification of the pilot is responsible for the competition.
  4. In any case, the flights and their scores are automatically approved if no irregularities are found within four weeks after the relevant deadline for submission of weekly flights in Article 14.2 of this Regulation. E 'but without prejudice to the ability of DRG to correct any errors in the marking of automatic system operated by OLC to the closing of the competition.
  5. The flight data in the form of IGC data files must be kept by participants up to a month after the competition.
  6. In relation to sanctions adopted by the CSO are open to appeal to the CCSA of the AEC.

18. RESPONSIBILITY ', insurance, AIRSPACE VIOLATION
  1. The AECI, the OLC FIVV and accept no liability for damages resulting to persons or property as a result of the progress of flights classified as to respect the rules of flight.
  2. Each competitor must be in possession of a valid FAI. Will not be counted flights made before the date of issue and / or renewal of FAI.
  3. The FAI in addition to being a prerequisite for participation in the competition, the competitor shall ensure the presence of insurance law accident / death.
  4. To ensure the smooth development of the insurance cover the competitor must first inform the Race Direction enrollment, using specially crafted form that all flights by the same played from March 15 to September 15, 2009, on gliders Classes for which registration is formalized, which take off from the national territory, will be valid for the Italian Championship Distance.
  5. The FIVVand OLC assume that participants in the competition do not violate restricted airspace during their flights. If the OLC FIVV or become aware that there was a violation of airspace or any other violation of flight rules, we reserve the right to cancel the flight, in case of recurrence of excluding the pilot from the final classification.

19. AWARD

The awarding of the samples of classes and categories dell'OLC-CID and the award for the classification of club shall be at the National Congress of Gliding.

20. PUBLICATION OF PERSONAL DATA - USE RIGHTS

The pilots agree that their data and flight track is published on the Internet site www.onlinecontest.org. The right to use the file paths of flight is not exclusive and is granted an irrevocable and unconditional dell'OLC organizers.



Download here: Regolamento Anneso A Anneso B Anneso C Elenco Aero Club

Only for information Advice


OLC - CID
Regolamento Campionato Italiano di Distanza 2010 in Partnership with Federazione Italiana Volo a Vela



1. OLC-CID (Classifica Italiana di Distanza) 2010

L'Aero Club d'Italia indice il Campionato Italiano di Distanza e ne affida l'organizzazione alla FIVV.
Per la formazione delle classifiche e la catalogazione dei voli la FIVV utilizza la piattaforma web dell'OLC On-Line Contest.
Il regolamento ufficiale della competizione è quello pubblicato sul sito della FIVV.


2. SCOPO

Il Campionato Italiano di Distanza ha lo scopo di designare i migliori piloti italiani di distanza nelle diverse classi e categorie, e di promuovere ed incrementare il volo a vela di distanza.
Il Campionato è ripartito nelle graduatorie OLC - CID Nazionale e OLC - CID Promozione, nelle diverse classi di seguito specificate.


3. ORGANIGRAMMA DELLA COMPETIZIONE

Il direttore di gara è il Sig. Gianni Spreafico.
Il Direttore di gara procede alla verifica preventiva delle schede di iscrizione dei concorrenti e dei requisiti per la partecipazione alla competizione.
Lo scoring e la catalogazione dei voli viene effettuata dall'OLC.


4. VOLI VALIDI

Valgono ai fini della classifica dell'OLC - CID tutti i voli effettuati con punto di partenza sul territorio italiano tra l'15 marzo e il 15 settembre 2010.
Ogni concorrente può partecipare alla stessa categoria o classe ovvero a diverse classi della competizione.


5. PARTECIPANTI

Vengono inseriti nella classifica i piloti di nazionalità italiana, e i piloti stranieri aventi residenza in Italia ed associati a un Aero Club o a una Associazione Volovelistica italiana.


6. ISCRIZIONI
  1. Per partecipare al Campionato Italiano di Distanza – OLC ogni pilota deve inviare alla Direzione di Gara l'apposito modulo, debitamente compilato nel quale dichiara: a) nome e cognome, b) numero telefonico, c) proprio indirizzo e-mail, d) tipi di aliante utilizzati (fino ad un massimo di tre con specificazione di tutte le possibili configurazioni di apertura alare), e) categoria di appartenenza (promozione o nazionale), f) club di appartenenza con relativo recapito telefonico, g) numero di tessera fai in corso di validità per l'anno 2010; h)dichiarazione dell'avvenuto pagamento della polizza assicurativa obbligatoria; i)dichiarazione dell'avvenuto pagamento della quota di iscrizione di € 50,00 per i soli concorrenti non iscritti alla FIVV.
  2. Il modulo di iscrizione deve essere inviato via posta elettronica all'indirizzo olc-cid@fivv.org entro e non oltre il 28 febbraio 2010. Non sono ammesse iscrizioni successive a tale termine.
    L'iscrizione comporta l'accettazione incondizionata del presente regolamento e la presa di conoscenza delle norme e delle informazioni ivi contenute.
  3. La quota di iscrizione, pari ad € 50,00, ò gratuita per i soli soci FIVV. La FIVV si fa carico del pagamento all'OLC della quota di partecipazione di ogni concorrente. I piloti non associati alla FIVV devono provvedere al pagamento della quota di iscrizione di € 50,00 contestualmente all'invio del modulo di iscrizione a mezzo bonifico bancario sul conto corrente della FIVV: Barclays - sede di Bergamo, ABI: 03051 CAB: 11103, Conto n.: 30340049, Codice IBAN: IT98 D030 5111 1030 0003 0340 049

7. CLASSI e CATEGORIE
  1. L'OLC - CID prevede le seguenti classi:
    Categoria Nazionale: Classe Club, riservata ad alianti monoposto e biposto con handicap fino a 1,07;
    Categoria Nazionale: Classe 15 metri, riservata ad alianti monoposto con apertura alare di m 15 ed handicap superiore a 1,07;
    Categoria Nazionale: Classe Libera, riservata ad alianti monoposto e biposto di apertura alare superiore a m 15 ed handicap superiore a 1,07;
    Categoria Promozione: Classe unica
  2. Tutte le classi sono ad handicap. La lista degli handicap è contenuta nell'Annesso A che costituisce parte integrante del presente regolamento.
  3. Con la dichiarazione elettronica di invio del volo, il pilota deve dichiarare la classe di appartenenza del proprio aliante secondo la ripartizione di cui all'Annesso B che costituisce parte integrante del presente regolamento.
  4. Per la categoria CID Promozione i voli con alianti biposto sono ammessi solo se effettuati con il solo pilota a bordo.
  5. Nella categoria OLC - CID Nazionale sono ammessi alianti biposto con due piloti a bordo della stessa categoria "piloti nazionali di distanza". In questo caso il volo può essere dichiarato esclusivamente dal pilota responsabile del volo che si considera essere il pilota che occupa il posto anteriore di pilotaggio ovvero quello di sinistra.
  6. Per l'anno 2009 l'elenco dei Piloti Nazionali Volo di Distanza viene stilato dalla FIVV sulla base degli algoritmi nazionali di classe e dei risultati del CID Promozione 2008. L'elenco dei Piloti Nazionali Volo di Distanza per il 2009 costituisce l'Annesso C al presente regolamento.

8. CLASSIFICA INDIVIDUALE
  1. Ogni pilota può documentare qualsiasi numero di voli in ciascuna classe. La classifica di ciascuna classe viene compilata in base alla somma dei punteggi dei tre migliori voli di ogni pilota. Sono validi anche i voli realizzati quali prove di distanza per le insegne FAI, per i record, nonchè quelli effettuati nel corso di gare di velocità.
  2. Il pilota di nazionalità italiana primo classificato in ciascuna classe sarà nominato Campione Italiano di Distanza per la relativa classe o categoria. In caso di parità tra due o più concorrenti, il vincitore sarà il pilota che avrà realizzato il volo accreditato del miglior punteggio.
  3. Il titolo non verrà assegnato se la relativa classe non avrà avuto un minimo di dieci concorrenti con punteggio superiore a 300 punti.

9. PROMOZIONE ALLA CATEGORIA PILOTI NAZIONALI VOLO DI DISTANZA

I primi sette concorrenti della categoria CID Promozione che abbiano ottenuto almeno 1000 punti vengono promossi nella categoria CID Nazionale per l'anno successivo.


10. CLASSIFICHE DI CLUB
  1. Viene stilata una particolare classifica per Club, che prevede la premiazione dei primi tre migliori Club nazionali. La classifica è definita dalla somma dei punti ottenuti in tutti i voli trasmessi dai singoli piloti senza distinzione di classe o categoria, indipendentemente dal punto di decollo, a condizione che si trovi sul territorio italiano.
  2. L'iscrizione alla competizione da parte di un singolo pilota comporta automaticamente l'iscrizione del club di appartenenza.

11. DOCUMENTAZIONE
  1. Per la documentazione dei voli dichiarati devono utilizzarsi registratori di volo GNSS in formato IGC, esclusivamente approvati IGC (bollino-V verde nella finestra delle info). Una lista attuale dei registratori di volo GNSS approvati dall'IGC è disponibile sul sito IGC http://www.fai.org/gliding/gnss/
  2. Per la documentazione dei voli liberi possono utilizzarsi registratori di volo che generano file IGC con un software approvato dall'OLC (bollino-V blu nella finestra delle info). La lista dei software approvati dall'OLC per questi registratori è reperibile sul sito http://www2.onlinecontest.org/validate.php.
  3. In tutte le categorie sono ammessi i motoalianti purché dotati di un registratore di volo GNSS approvato IGC (bollino-V verde) idoneo a dimostrare che il motore non è stato azionato durante il volo libero (Engine Noise Level ENL).

12. PUNTEGGI E VALUTAZIONE DEI VOLI
  1. VOLI LIBERI Qualora il pilota non abbia preventivamente dichiarato alcun tema sul registratore di volo, ovvero nel caso in cui il volo effettuato non rispetti il tema dichiarato, i voli vengono valutati come "voli liberi" dal sistema OLC con la funzione di ottimizzazione "FAI volo su 3 punti di virata".
    Ad ogni Km volato viene assegnato un punto.
    L'intero volo, dal punto di partenza al punto di arrivo, deve essere effettuato in volo libero senza alcun mezzo di propulsione. Il volo verrà conteggiato dal punto di inizio conteggio al punto di fine conteggio. Il punto di inizio conteggio è l'inizio del volo senza propulsione, il punto di fine conteggio è la fine del volo senza propulsione. Il punto di partenza, tutti i punti di virata e il punto di arrivo devono essere registrati come effettivi punti rilevati (fixes) dal GPS nel tracciato del volo. La distanza conteggiata viene calcolata dal sistema OLC.
  2. VOLI DICHIARATI
    1. Punteggi
      Nel caso in cui il pilota abbia regolarmente effettuato il tema dallo stesso dichiarato nel registratore di volo, il punteggio assegnato è il seguente:
      tema su tre punti di virata (= quattro segmenti; denominazione FARFALLA): 1,2 punti per ogni km percorso
      (volo su un percorso da un punto di partenza dichiarato intorno a tre punti di virata dichiarati ad un punto di arrivo dichiarato. I punti di virata devono distare almeno 10km tra loro, e possono essere utilizzati solo una volta)
      volo su un punto di virata (= due segmenti; denominazione SPEZZATA): 1,2 punti per ogni km percorso
      (volo su percorso da un punto di partenza dichiarato ad un punto di arrivo dichiarato non coincidente con il punto di partenza e con un unico punto di virata dichiarato)
      volo su triangolo (= tre segmenti; denominazione TRIANGOLO SEMPLICE): 1,4 punti per ogni km percorso
      (volo su un percorso chiuso intorno a tre punti di virata dichiarati indipendenti dalla posizione del punto di partenza/arrivo. La distanza ufficiale è data dalla somma dei lati del triangolo formato dai punti di virata. Nel caso di partenza lungo un lato del triangolo il punto di arrivo deve coincidere con il punto di partenza; i due fix validi della partenza e dell'arrivo devono distare tra loro meno di 1000 metri)
      volo in andata e ritorno (= segmenti denominazione ANDATA E RITORNO): 1,4 punti per ogni km percorso
      (volo su percorso chiuso da un punto di partenza ad punto di arrivo dichiarato con un punto di virata dichiarato. I due fix validi della partenza e dell'arrivo devono distare tra loro meno di 1000 metri)
      volo su triangolo FAI (= tre segmenti denominazione TRIANGOLO FAI): 1,5 punti per ogni km percorso
      (volo su un percorso chiuso intorno a tre punti di virata dichiarati indipendenti dalla posizione del punto di partenza/arrivo. Il lato più corto deve essere almeno il 28% della distanza totale o, se la distanza totale è pari o superiore a 750 km, il lato più corto deve essere almeno pari al 25% e il lato più lungo pari al massimo al 45% della distanza complessiva. Nel caso di partenza lungo un lato del triangolo il punto di arrivo deve coincidere con il punto di partenza: i due fix validi della partenza e dell'arrivo devono distare tra loro meno di 1000 metri)
      volo in linea retta con meta (= un segmento denominazione META): 1,6 punti per ogni km percorso
      (volo da un punto di partenza dichiarato a un punto di arrivo dichiarato senza punti di virata)
      Nel caso in cui il punteggio di un volo dichiarato e regolarmente volato risultasse inferiore a quello ottenibile con l'ottimizzazione "volo libero", il sistema assegnerà quest'ultimo.
    2. Dichiarazione
      La dichiarazione, quando effettuata, deve comprendere: aeroporto di decollo, punto di partenza, punti di virata, punto di arrivo e aeroporto di atterraggio previsto. La mancanza di uno di questi punti nella dichiarazione elettronica a mezzo logger comporterà la valutazione del volo come "libero".
    3. Zona di osservazione (ZO)
      Per zona di osservazione (ZO) si intende lo spazio aereo nel quale un aliante deve entrare per verificare che un punto di navigazione è stato raggiunto.
      Per ogni volo si può utilizzare solo un tipo di zona di osservazione (ZO).
      La forma della zona di osservazione può essere alternativamente:
      a) un settore di 90 gradi di ampiezza infinita con il suo apice sul punto di partenza (per la partenza il settore è simmetrico ed opposto al lato di allontanamento, per il punto di virata è simmetrico e opposto alla bisettrice dei lati di avvicinamento e allontanamento del punto di virata, per l'arrivo è simmetrico e opposto al lato di avvicinamento);
      b) un cilindro di 0,5 km di raggio con centro sul punto di navigazione.
      Nel caso di aggiramento dei piloni con ZO tipo cilindro, la distanza valida di ciascun lato verrà ridotta di 0,5 km per ogni ZO intersecata da quel lato.
      Il sistema OLC non riconosce la linea di partenza normalmente utilizzata nelle gare di velocità. Conseguentemente in caso di volo dichiarato con linea di partenza il sistema interpreta il volo come libero, mancando una valida partenza.
  3. VOLI DICHIARATI E NON COMPLETATI

    I voli dichiarati ma non completati, relativamente ai soli lati regolarmente completati, vengono conteggiati con il seguente punteggio per km volato:

    1) volo su tre punti di virata (= quattro segmenti; FARFALLA): 1,1 punti/km per i soli lati completati;
    2) volo su un punto di virata (= due segmenti; SPEZZATA): 1,1 punti/km per i soli lati completati;
    3) volo su triangolo (= tre segmenti; TRIANGOLO SEMPLICE): 1,2 punti/km per i soli lati completati;
    4) volo in andata e ritorno (= due segmenti; ANDATA E RITORNO): 1,3 punti/km per i soli lati completati;
    5) volo su triangolo FAI (= tre segmenti; TRIANGOLO FAI): 1,4 punti/km per i soli lati completati;
    6) volo in linea retta con meta (= un segmento; META): 1,6 punti/km.

    La rimanente parte del volo viene conteggiata con il punteggio di 1,0 punti per Km dall'ultimo pilone aggirato fino al punto più lontano raggiunto anche se questo non coincide con il punto di atterraggio o di accensione del motore. Nel caso in cui il punteggio attribuito ad un volo dichiarato e solo parzialmente completato risultasse inferiore a quello attribuibile con l'ottimizzazione volo libero, verrà assegnato il punteggio più favorevole.

  4. HANDICAP
    Il punteggio di ogni volo è calcolato dividendo i punti risultanti dai km volati per l'handicap relativo all'aliante usato. I punti vengono arrotondati al valore intero superiore.

13. PENALIZZAZIONE PER ECCESSO DI QUOTA

Se la differenza positiva tra le quote di partenza e di arrivo è superiore a 1000 metri, la distanza valida è quella volata meno 100 volte l'eccedenza di quota.
Per il calcolo di tale penalità si utilizzano:

  1. per la quota di partenza, la quota di sgancio o la quota del punto più basso nel settore di partenza,
  2. per la quota di arrivo, quella di atterraggio o la quota più alta nel settore di arrivo. In ogni caso si adotta il calcolo più favorevole per il concorrente.

14. DICHIARAZIONE DEI VOLI
  1. Le dichiarazioni dei voli devono essere inviate esclusivamente via internet al sito dell'OLC http://www.onlinecontest.org .
  2. Le dichiarazioni devono essere presentate entro le ore 24:00 del martedì successivo all'ora locale del punto di arrivo del volo.
  3. Il file IGC deve essere presentato come parte integrante della dichiarazione di volo. Presentando la dichiarazione, il concorrente certifica che il volo si è svolto come dichiarato.
  4. Nella dichiarazione del volo il pilota deve indicare la classe del proprio aliante e controllarne l'esatto handicap in funzione della classificazione di cui agli ANNESSO B ed A. La categoria del pilota viene assunta automaticamente dal sistema in funzione della lista dei piloti nazionali di distanza di cui all'ANNESSO C.

15. COMMISSIONE SPORTIVA OPERANTE

Il Campionato Italiano di Distanza si svolge sotto il controllo della Commissione Sportiva Operante, composta da Malnati Marco, Spelta Danilo e Ballarati Giorgio. Presidente della CSO è il Sig. Malnati Marco.
La CSO deve dirimere qualsiasi controversia relativa all'interpretazione ed all'applicazione del Regolamento Sportivo Nazionale e del regolamento della competizione, adottando le relative decisioni; prendere le necessarie decisioni per i casi non espressamente contemplati dai regolamenti suddetti; prendere decisioni in prima istanza su eventuali reclami.


16. CONTESTAZIONI
  1. In caso di non corretta attribuzione del punteggio da parte del sistema OLC al volo pubblicato, il concorrente deve trasmettere direttamente una e-mail in lingua inglese all'OLC, all'indirizzo help@onlinecontest.org, e per conoscenza alla DrG, all'indirizzo olc-cid@fivv.org, nella quale specifica il problema evidenziato e richiede la relativa correzione.
  2. Il termine perentorio per la presentazione della formale contestazione di cui all'art. 16.1 scade il quindicesimo giorno successivo alla data di effettuazione del relativo volo contestato. Decorso tale termine il punteggio attribuito dal sistema OLC al volo pubblicato diventa definitivo, salvo il riscontro di eventuali irregolarità commesse dal pilota di cui all'art. 17.

17. CONVALIDA - SANZIONI - RECLAMI
  1. Non è richiesta per la convalida dei voli la certificazione di giudici sportivi.
  2. Tuttavia il DrG si riserva la facoltà di verificare a campione, anche attraverso l'ausilio di giudici sportivi o testimoni, la regolarità dei voli dichiarati.
  3. Eventuali false o doppie dichiarazioni di volo saranno sanzionate dal DrG con la cancellazione del volo, e per i casi più gravi ovvero per il caso di reiterazione dell'irregolarità commessa, con la squalifica del pilota responsabile dalla competizione.
  4. In ogni caso i voli ed i relativi punteggi saranno automaticamente omologati se non verranno accertate irregolarità entro le quattro settimane successive alla corrispondente scadenza settimanale per l'invio dei voli di cui all'articolo 14.2 del presente regolamento. E' tuttavia fatta salva la facoltà del DrG di correggere eventuali errori nell'attribuzione del punteggio automatico operato dal sistema OLC fino alla chiusura della competizione.
  5. I dati di volo sotto forma di file di dati IGC devono essere conservati dai partecipanti sino ad un mese dopo il termine della competizione.
  6. Nei confronti delle sanzioni adottate dalla CSO è ammesso ricorso alla CCSA dell'AeCI.

18. RESPONSABILITA'- VIOLAZIONE SPAZI AEREI
  1. L'AeCI, la FIVV e l'OLC declinano ogni responsabilità per danni che possano derivare a persone o a cose in conseguenza dello svolgimento dei voli classificati, così come per il rispetto delle regole di volo.
  2. Ogni concorrente deve essere in possesso della tessera FAI in corso di validità. Non verranno conteggiati i voli realizzati antecedentemente alla data di rilascio e/o rinnovo della tessera FAI.
  3. La tessera FAI oltre a rappresentare condizione indispensabile per la partecipazione alla competizione, garantisce il concorrente della presenza della copertura assicurativa di legge contro gli infortuni/morte.
  4. Per garantire la regolare attivazione della copertura assicurativa il concorrente deve previamente comunicare alla Direzione gara all'atto dell'iscrizione, utilizzando il modulo appositamente predisposto, che tutti i voli dallo stesso effettuati dal 15 marzo al 15 settembre 2009, sugli alianti appartenenti alle classi per le quali si è formalizzata l'iscrizione, con decollo dal territorio nazionale, saranno validi ai fini del Campionato Italiano di Distanza.
  5. La FIVV e l'OLC assumono che i partecipanti alla competizione non violino spazi aerei limitati duranti i loro voli. Qualora la FIVV o L'OLC venissero a conoscenza che vi è stata una violazione dello spazio aereo ovvero qualsiasi altra violazione delle regole del volo, si riservano la facoltà di cancellare il volo e nel caso di reiterazione di escludere il pilota dalla classifica finale.

19. PREMIAZIONE

La premiazione dei campioni delle classi e delle categorie dell'OLC-CID, nonché la premiazione per le classifiche di Club avverrà in occasione del Congresso Nazionale di Volo a Vela.

20. PUBBLICAZIONE DEI DATI PERSONALI - DIRITTI D'USO

I piloti accettano che i propri dati di volo e tracciati siano pubblicati in Internet sul sito http://www.onlinecontest.org. Il diritto all'uso dei file dei tracciati di volo è non esclusivo e viene concesso in modo irrevocabile e indefinito agli organizzatori dell'OLC.



Download here: Regolamento Anneso A Anneso B Anneso C Elenco Aero Club
aerokurier
binder
navITer
Bitterwasser
IMI Gliding
Peter H. Braasch
DG Flugzeugbau
HPH
LANGE Aviation GmbH
Deutscher Wetterdienst
TQ Avionics
Alexander Schleicher
Rent a Glider
FLARM
Bürklin
M+D Flugzeugbau
SCHEMPP-HIRTH Flugzeugbau GmbH
Air Avionics
Segelflugschule Wasserkuppe
Cobra Trailer
Siebert
Tost
TopMeteo
Jonker Sailplanes
ILEC
WINTER Instruments
Fliegerstrom
LXNAV
Clouddancers
FLIGHT TEAM